Casa21: la casa del 21esimo secolo

Casa21: la casa del 21esimo secolo

A Pienza sta nascendo Casa21 progetto ideato e sviluppato dall’ Architetto Simone Seddio di PIGRECO>PROGETTI riunisce sinergicamente i valori della BIOARCHITETTURA, della DOMOTICA, del DESIGN e del FENG SHUI, dosati attentamente tra loro per offrire agli abitanti del 21°secolo una casa sana, intelligente, bella e funzionale, all’interno della quale è garantita un’alta qualità della vita.
Casa21, in conformità alle linee guida dell’Architettura eco-sostenibile in Toscana, diventerà il riferimento di Housing sostenibile per la riqualificazione del patrimonio edilizio dei prossimi anni.
E’ prevista la realizzazione del progetto Pilota nel cuore delle colline Senesi in Val D’Orcia, patrimonio mondiale dell’UNESCO tra Montalcino e Montepulciano nel comune di Pienza.
Questo progetto pilota sarà reso visitabile agli ospiti dei partners che hanno partecipato alla costruzione e ad ingegneri, architetti, progettisti con un’azione culturale per far vivere e toccare con mano i benefici e la qualità di questa Casa sana ed ecologica.
Il Protocollo Casa21 è vincitore del Primo Premio Mondiale di CSR Corporate Social Responsibility indetto dalle Nazioni Unite e già patrocinato da The Climate Project dell’ex Vice Presidente degli Stati Uniti e Premio Nobel  Mr. Al Gore, premiato al Congresso Nazionale HOME 21 quale casa per il futuro tenuto a Prato in Toscana.
Vincitore del Primo Premio Nazionale di BBP Best Business plan della JCI Italy, terzo premio al R&D Hospitality Award 2010 come Project Innovation e selezionato al concorso internazionale HOLCIM awards “for sustainable construction” come First eco-sustainable living show Casa21 Project Pilot indetto dalla HOLCIM foundation di Zurigo. Casa 21 presenta alcuni suoi partner.www.casa21.it

ECCO ALCUNI PARTNERS:


ICERM

La famiglia Morgantini vive e lavora in Val d'Orcia dagli inizi del '900. "Mio nonno, muratore e poi mio padre hanno intessuto la loro vita familiare e lavorativa in questa terra. Si racconta che per "campare" molti utilizzassero il baratto, per cui si costruiva o si riparava le abitazioni in cambio di quanto necessario per vivere. Addirittura mio padre, partigiano, contribuì alla ricostruzione di  Sarteano, aiutando sempre tutti con generosità.

La nascita della Icerm moderna, diciamo così, avviene negli anni'70 nel periodo del boom edilizio delle nuove case. Ma è negli anni 80', in seguito al lento e inesorabile abbandono e conseguente vendita dei poderi mezzadrili, che l'attuale proprietario, Mauro Morganitni, terza generazione di impresari edili, ebbe l'ispirazione del nuovo business: il restauro.

"Ricordo che mi prendevano in giro dicendo che non sapevamo costruire in cemento armato, tanto in voga in quegli anni. Io invece avevo avuto un'importante esperienza edilizia a Firenze presso la Famiglia Ruscellai, per la quale abbiamo intrapreso preziosi restauri di vile, castelli, affreschi ecc. L'influenza delle grandi scuole di restauro fiorentine, e la grande passione per il recupero delle opere antiche, ci ha spinto a fare del restauro conservativo il core business di Icerm.

Gli affreschi della cattedrale di Chiusi, il Palazzo vescovile, numerosi castelli e strutture vincolate dalle Belle Arti portano la nostra firma.

La passione per il restauro continua con i figli?

Oggi mia figlia Roberta, geometra, lavora come interior designer e mio figlio Yuri, appassonato pilota, studia architettura  per partecipare all'azienda di famiglia. Il nuovo che avanza, è sempre stato una costante nella nostra famiglia".

Un po’ come la vostra scelta di aderire al progetto Casa 21?

Esatto. Ho intrapreso il restauro conservativo proprio come attività nuova che guardava al futuro. L'occhio attento alla salvaguardia della mia terra, mi ha spinto ad innovare, sperimentare modelli di recupero e di costruzione ex novo degli immobili in chiave eco sostenibile. Casa 21 rappresenta li futuro, cioè una casa interamente bio, di grande benessere per chi ci vive e altamente economica in termini di gestione e risparmio energetico. Per me è una sfida come fu negli anni 80' intraprendere la via del restauro conservativo.

INFISSI ROSSETTI

Secondo indagini sul settore immobiliare, il valore degli immobili sul mercato cambia, a volte anche notevolmente, se costruiti con criteri di risparmio energetico ed eco-compatibili.

Tale processo, iniziato da poco, avrà col tempo una forte influenza sull'edilizia, forte di un'evoluzione culturale ma anche legislativa..

Sta praticamente succedendo quello che si verificò nel secolo scorso, ossia l'incremento del valore dell'immobile fu stimolato dall'arrivo dei nuovi servizi quali l'acqua potabile in casa, il gas metano, l'ascensore ecc.

Secondo gli architetti, il valore di una casa oggi, costruita con criteri ecologici e non tradizionali, può aumentare anche fino al 15%, al nord Italia, facendo leva sul risparmio energetico indotto da una casa costruita secondo i nuovi criteri eco-compatibili.
Esistono criteri di certificazione energetica degli edifici che permettono a chiunque di valutare il futuro risparmio sui consumi energetici acquistando una casa certificata in classe A piuttosto che un'altra. Bisogna però essere informati e certamente affidarsi a professioni seri ed esperti.

Tra i molti elementi che possono influire su tale certificazione, c'è anche quello degli infissi, nodo cruciale del riscaldamento e raffreddamento termico di un'abitazione.

Sull'Amiata, versante grossetano, esiste un'azienda leader nella costruzione di infissi, forte della lunga esperienza artigianale della lavorazione del legno tipica della cultura amiatina.
Si tratta della Infissi Rossetti, di Monticello Amiata, azienda che vanta al proprio interno tecnologie, laboratorio ricerca, risorse umane all'avanguardia nel settore. Il connubio tra l'esperienza aziendale e la progettualità di Graziano Corghi hanno fatto nascere Il Serramento Bio, l'unico infisso interamente biologico presente in Italia.

Il Serramento Bio: ce lo spiega il progettista Graziano Corghi:

" Il Serramento Bio nasce per esaudire l’esigenza della bioarchitettura di un infisso completamente ecologico e ad elevate prestazioni energetiche che ha ottenuto il certificato di Finestra Qualità CasaClima.
Il legno è il materiale naturale per eccellenza, e il Serramento Bio ne sfrutta appieno le proprietà. Versatile alla lavorazione ma indeformabile nel tempo, è il materiale che più soddisfa le nuove esigenze di bioedilizia in quanto è in grado di offrire performance tecniche e architettoniche uniche.
Questo speciale tipo di infisso è il risultato della massima attenzione nella progettazione e costruzione dato che tutti i componenti sono completamente naturali ed ecocompatibili, caratteristica che ci ha permesso di ottenere anche la certificazione FSC.
Il legno usato per la costruzione dell’infisso proviene quindi da foreste gestite correttamente e responsabilmente secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.
Le essenze a disposizione sono: abete, pino, larice, mogano, castagno e rovere.
Le finiture sono  completamente naturali, a base di balsamo di agrumi, cere naturali, sali di boro, resine ed olio di lino.
Punto critico del settore è il collante, ma per il Serramento Bio ne viene usato un tipo particolare, altamente naturale, privo di formaldeide.
Infine a termine del processo di completamento dell’infisso si usano le guarnizioni in EPDM e la ferramenta in acciaio trivalente.
Parte fondamentale di questo serramento è il vetro. Per natura composto da silicio, troviamo un vetro ad alte prestazioni di trasmittanza termica e acustica, usato per sfruttare al massimo il riscaldamento ed il raffrescamento dei nostri ambienti.
L’insieme di questi processi a realizzazione del Serramento Bio unitamente ai parametri stabiliti dalle certificazioni FSC e Finestra Qualità CasaClima, creano un connubio che rende questo infisso,  biologico per eccellenza,  unico ed esclusivo nel suo genere in Italia per alte prestazioni di risparmio energetico e impatto ambientale, nel rispetto dell’uomo e della natura.”

    

Dal punto di vista economico, è vantaggioso?

"Oggi sul mercato esiste una grossa inflazione per la parte infisso dato dal fatto che molte persone preferiscono il risparmio economico a discapito della qualità del prodotto, ignorando che nel tempo la qualità li ripagherebbe ampiamente grazie al risparmio energetico che consente. Infatti al giorno d’oggi l’ampia offerta di finestre e infissi obbliga le aziende a puntare su ben altri parametri che non l’estetica o la lavorazione. Il Serramento Bio ha sicuramente una qualità superiore della maggioranza degli infissi sul mercato, sia per la  prestazione qualitative, sia per il risparmio energetico.
Inoltre la classificazione energetica di un immobile, obbligatoria per legge, determina il valore dell’immobile stesso, ed è documentato che 2 architetti su 3 lamenta il declassamento energetico degli edifici da classe A a classe B derivante dalla posa non qualificata dell’infisso. Noi invece garantiamo risultati performanti grazie alla certificazione Finestra Qualità CasaClima.”


Si potranno valutare le prestazioni del Serramento Bio all'interno di Casa 21, progetto di casa sostenibile di prossima costruzione in Val d'Orcia.


“L’ecosostenibilità ambientale è una filosofia che abbraccia me e la mia famiglia da sempre, infatti anche i miei figli, Mattia e Monica, che hanno collaborato al progetto del Serramento Bio, sono in questo settore e portano avanti quotidianamente i principi per la tutela della natura.
Personalmente sono sempre stato motivato e spinto alla ricerca di perfezionare le prestazioni dell’infisso seguendo tali presupposti di sostenibilità, e grazie alla collaborazione con l’Azienda di Giovanni Rossetti, persona lungimirante e determinata ad emergere qualitativamente nel settore, abbiamo deciso di aderire come partner a Casa 21.
Casa 21 identifica un nuovo brand di abitazioni che riunirà in se i principi della bioarchitettura, della domotica, dell’interior design e del feng shui. E vicino a Pienza verrà costruita questa casa, progetto pilota che permetterà agli ospiti di vivere in questo ambiente al altissimo grado di benessere, toccando con mano e vedendo direttamente le differenze sostanziali con una casa tradizionale.”


H1 SERVICE

H1 Service vanta un team con esperienza ventennale nel settore impiantistico e ha sviluppato un'attenzione particolare alla ricerca e allo sviluppo delle tecnologie impiantistiche e delle fonti alternative per la produzione di energia pulita: eolica, solare (fotovoltaica e termica), geotermica, idroelettrica e da biomassa.

L’azienda è un riferimento nel settore impiantistico elettrico, termo-idriaulico e domotico nel contesto territoriale in cui opera.
H1 Service ha sviluppato una conoscenza di alto profilo tecnico ma sopratutto una consapevolezza di alto valore Etico Professionale che in modo disinteressato dalle manovre economico-commerciali studia, approfondisce e propone le migliori soluzioni energetiche integrate a vantaggio dell'utente, singolo, privato o impresa, ma sopratutto a vantaggio dell'Ambiente e del mondo in cui viviamo secondo il rispetto etico del protocollo Casa21.
Libera quindi, dalle logiche consumistiche del mercato, H1 Service risponde in modo mirato alle esigenze del cliente, considerando il Budget, il luogo, le finalità e sopratutto le caratteristiche ambientali di ogni intervento; da un’accurata analisi iniziale, H1 service indirizza il cliente finale alla scelta impiantistica che permette di utilizzare l'energia nel modo ottimale, coniugando risparmio a rispetto ambientale.
L'Azienda impegnata nella ricerca e nello sviluppo delle tecnologie per le fonti energetiche rinnovabili, è diventata un punto di riferimento nell'ambito del fotovoltaico fin dai suo sviluppo del 2001 e ad oggi, con straordinarie competenze interviene anche in materia di solare termico, geotermia e risparmio energetico in cogenerazione e controllo domotico delle risorse.
Le aree di intervento:
Energia solare (impianti fotovoltaici e solare termici)
Energia eolica
Energia geotermica
Energia termica
Domotica
Risparmio energetico
Impianti idraulici
Impianti elettrici.


Chiudiamo la presentazione del progetto con lo Studio Copernico di Montalcino, presieduto dal Dr. Marco Antoni,partner di Casa21. "Lo Studio Copernico è una società che opera nel settore della progettazione ormai dalla seconda metà degli anni 90 e che ha fatto della sostenibilità ambientale per lo sviluppo economico il suo punto di forza, sviluppando una forte sensibilità alle nuove tecnologie e ai processi innovativi di green economy. Non poteva essere altrimenti, operando sul territorio senese da sempre ricco di altissimi valori sociali, ambientali e culturali e che per questi e su questi fattori ha saputo sviluppare un'economia con un altissimo valore aggiunto.
E' per questo che abbiamo aderito al progetto Casa21, perchè crediamo che i valori su cui basare un corretto sviluppo sostenibile non possono essere solo quelli economici ma debbano essere soprattutto quelli che stanno alla base di un processo di identificazione di una comunità, che non possono prescindere dall'ambiente inteso nel senso più ampio e per i quali tale comunità si è sviluppata e oggi vive ed opera. il momento di forte crisi economica e sociale, a nostro avviso, obbliga a rivedere i modelli di sviluppo fino a oggi percorsi e riteniamo che Casa21 sia un eccellente pezzo del nuovo mosaico in costruzione".

La Mission di Casa21 inoltre è in perfetta rispondenza con i requisiti ETICI del CSR nel rispetto e nello svolgimento della Partnership nell'esercizio di impresa.
I Partner di Casa21, implementano con il network i contatti e incrementano le possibilità di business con l'opportunità di esteriorizzare il prodotto e creare occasioni di contatto anche all'estero,
Casa21 coordina il lavoro delle aziende che hanno "voglia" di creare VALORE nell'ambito dell'edilizia residenziale. Questa occasione di partecipare ad un progetto di eccellenza per mettere in pratica e costruire insieme ai migliori partners un progetto pilota, all'avanguardia è stata apprezzata anche dalle istituzioni. Un progetto esemplificativo da vivere e toccare con mano,  immerso in una delle aree naturali della Toscana di maggior pregio, quale il Parco UNESCO della Val D'Orcia, tra le colline senesi di Montalcino e Montepulciano, in cui parlare di cultura e tecnologia ecosotenibile al servizio delle attività e dei bisogni umani: (dice l'ing. Alessandro Pozzi: c'è vero progresso quando la tecnologia diventa invisibile e al servizio di tutti.), c'è Cultura quando: Le idee diventano progetti, i progetti diventano innovazioni e le innovazioni diventano soluzioni  con standard per tutti.
Così come esposto sulla presentazione di Casa21, dove il "network crea una stretta rete di collegamento tra economia e scienza", dove si evince che "nelle piccole e medie imprese l’innovazione avviene grazie alla cooperazione", dove si evidenzia come Casa21 crea un'occasione di incontro formativo dove attuare e mettere in pratica le sinergie delle esperienze delle diverse imprese, e al tempo stesso ne valorizza anche il risultato finale che diventa un opportunità al servizio del proprio business.
Le imprese di successo non agiscono da sole, bensì stringono contatti e cercano partner con cui affrontare i problemi e trovare concrete soluzioni.

Photo Gallery

  • clicca per ingrandire
  • clicca per ingrandire
  • clicca per ingrandire